Pastasciutta antifascista - in Piazza del Popolo

manifestazioni ricorrenze

immagine

L'edizione 2019 della Pastasciutta resistente della Val di Susa si svolge ad Avigliana. Ancora una volta come da più di 20 anni a questa parte i partecipanti si ritroveranno a mangiare insieme per commemorare la caduta del fascismo in concomitanza con le altre piazze legate idealmente all'Istituto Alcide Cervi a cui sarà devoluto il ricavato.

La pastasciutta antifascista è:
PARTECIPAZIONE, ciascuno contribuisce e partecipa allestendo il proprio pasto
CONDIVISIONE, i partecipanti sono incoraggiati a portare cibo e bevande confezionate da condividere coi commensali
MEMORIA, attraverso il ricordo del sacrificio dei sette fratelli Cervi, contro tutti i totalitarismi
IMPEGNO, attraverso una libera sottoscrizione si raccolgono fondi da destinare all'Istituto Cervi
AUTONOMIA, non si fornisce servizio di ristorazione, si propone invece un'occasione di socializzazione.

 

Vi aspettiamo alle ore 21,00 in Piazza del Popolo, Avigliana

 

La storia:

Il 25 luglio 1943 Mussolini viene arrestato, creando la temporanea illusione della fine del regime e della guerra. Seguiranno i mesi delle peggiori sofferenze per il popolo italiano, ma in quelle ore si festeggiò in tutta Italia la destituzione del Duce. Da Casa Cervi partì uno degli eventi spontanei più originali, con una grande pastasciutta offerta a tutto il paese, distribuita in piazza a Campegine dalla famiglia, per festeggiare, come disse Papà Cervi, il "più bel funerale del fascismo". Da più di vent'anni questa festa antifascista, popolare e genuina, rivive nell'aia del Museo Cervi, mantenendo intatto lo spirito di quei giorni.
L'idea di 'esportare' la festa della pastasciutta nasce quasi spontaneamente, a partire dalle tante realtà associative che sono in contatto con il Cervi da tutta Italia. L'ideale della pastasciutta del 25 luglio ha conquistato così, e continua a conquistare, molti altri territori e comunità, che vogliono riproporre gli stessi ingredienti della serata di Casa Cervi: la festa per la caduta del fascismo, la pastasciutta, la rievocazione storica. In alcune contrade è già tradizione, ma molti altri hanno continuato a rispondere all'appello di Casa Cervi per collegare regioni e città in questo avvenimento diffuso, dal Nord al Sud: nel 2018 la rete si è estesa ad oltre 130 manifestazioni in tutta Italia, idealmente collegate con Casa Cervi, grazie all'impegno e alla partecipazione di migliaia di cittadini di tutte le età, uniti in un comune sentimento di libertà.

Info: www.istitutocervi.it

Potrebbe interessarti anche...